Servizi sociali

Il Presidente della Proges assicura: "Con la cessione a Leone Rosso nulla cambierà"

Aosta - Secondo il Presidente della Proges, Antonio Costantino: "La cessione dei servizi alla cooperativa valdostana sarà invece una grande opportunità per il futuro, per la crescita dei servizi e l’economia di una comunità.”

La sede della Proges ad Aosta

Antonio Costantino, Presidente Proges

"Nulla cambierà per i nostri collaboratori e per i cittadini nella qualità e nella vita concreta dei servizi." Sulla cessione dei servizi sociali del Comune di Aosta dalla Proges alla cooperativa valdostana Leone Rosso, interviene ora il Presidente di Proges, Antonio Costantino, che in una nota chiarisce la scelta dell’azienda emiliana.

“Aosta - spiega Costantino - è una città su cui noi in questi ultimi 6 anni abbiamo investito tanto e nel futuro vogliamo continuare a investire. Perché è un luogo in cui, più che altrove, secondo noi è possibile crescere ancora nella qualità dei servizi, innovare nella gestione e rafforzare un legame vero con la comunità e con le persone, così come il nostro spirito cooperativo ci chiama a fare.”

Secondo Costantino: ”ci sono tanti modi per rimanere, anzi per rilanciare. Quello che abbiamo scelto è valorizzare le competenze e le intelligenze che in questi anni di lavoro insieme si sono formate in valle, le risorse umane, un gruppo dirigente giovane ma dinamico, e tutti i soci che il vostro territorio ha saputo esprimere.”

E parlando della cooperativa valdostana il Presidente della Proges ricorda come: “Leone Rosso è una realtà oggi piccola ma che può diventare più forte” e la cessione dei servizi alla cooperativa valdostana “sarà invece una grande opportunità per il futuro, per la crescita dei servizi e l’economia di una comunità.”

Conclude Costantino: “Le persone che hanno lavorato con noi in questi anni ad Aosta, e a cui abbiamo tentato di trasmettere tutta la nostra esperienza, le nostre competenze e la nostra passione, oggi sono pronte per assumere un ruolo di maggiore responsabilità, di maggiore autonomia.“.
 

di Redazione Aostasera

02/07/2012








Testafochi, la cerimonia di cessione della Caserma

Il 24 luglio 2014 è la data in cui gli alpini lasciano l'edificio militare, storica sede del Battaglione Aosta. Lo stesso giorno è stata inaugurato l'eliporto di Pollein.

#celtica2014: tutta l'energia dei concerti nel cuore pulsante del Festival

I concerti sotto il grande palco tra muri di musica, l'inno delle nazioni celtiche Greenland, il selfie di massa, i colori, l'energia, il grande pubblico, la forza del popolo celtico che si riunisce del bosco del Peuterey, in Val Veny, a Courmayeur.

Il popolo di Celtica torna a popolare il Bosco del Peuterey - Ph. Laura Greco

E' un popolo forte, sincero,appassionato, bello ed energico quelle che abita in questi giorni i boschi ai piedi del Monte Bianco. Un popolo che ama la musica, i giochi, la lotta, le prove di forza e soprattutto stare insieme.

Città Tempo Min Max Vento
Aosta poco nuvoloso 17° 28° Vento di Levante, debole
Courmayeur nuvoloso piovaschi 14° 21° Vento di Maestrale, moderato
Pont-Saint-Martin nuvoloso 20° 29° Vento di Mezzogiorno, debole
Saint-Vincent nuvoloso 18° 28° Vento di Mezzogiorno, debole
Chaima per la tua pubblicità

Il giornale

La redazione
Contatti

P.iva 01022690075