Cronaca

Oggi i funerali di Rudy Rivelli, la guardia forestale morta in un incidente

Aosta - L'uomo, 42 anni, di Pré-Saint-Didier stava osservando ieri un nido di gipeto quando è scivolato sul ghiaccio. Sposato, con due figli, dal 1° febbraio 2011 avrebbe svolto le mansioni di Sovrintendente forestale. Cordoglio dei Presidenti Rollandin e Cerise.

Rudy Giuliano Rivelli

Rudy Giuliano Rivelli

Stava osservando un nido di gipeto, quando probabilmente e' scivolato sul ghiaccio ed e' caduto. E' morto così, ieri, giovedì 27 gennaio, un agente della forestale, Rudy Giuliano Rivelli, di 42 anni, di Pré-Saint-Didier.

Il suo corpo e' stato ritrovato verso le 22 dal soccorso alpino valdostano. L'incidente e' avvenuto nel vallone di Chavanne, nei pressi del colle del Piccolo San Bernardo, a 2.100 metri di quota. Il corpo, nella caduta, ha sbattuto violentemente sulle rocce, e l'uomo ha riportato ferite mortali. L'allarme era scattato in serata, verso le 18 quando la moglie e i colleghi della stazione forestale non lo hanno visto rientrare.
Le indagini sono state svolte dagli uomini delle fiamme gialle di Entreves che questa  mattina sono tornati sul posto per chiarire la dinamica dell'incidente e cercare il cane del forestale, Argo, al quale tutta la famiglia di Rivelli è molto affezionata.

La ricostruzione dell'incidente
Rivelli era partito alle 7.30 di ieri mattina per monitorare i gipeti, nel periodo di deposizione delle uova. L'uomo era uscito attrezzato di macchina fotografica e videocamera con gli sci di alpinismo. Rivelli era un grande esperto della montagna e della zona. Verosimilmente l'uomo si è tolto gli sci dai piedi e li è scivolato ed è caduto sulle rocce riportando lesioni interne che gli sono state fatali. Rivelli potrebbe essere morto sul colpo infatti il suo cellulare è stato ritrovato nella giacca, segno che non ha avuto il tempo di chiamare i soccorsi.

Il cordoglio
Cordoglio per la scomparsa di Rivelli arriva in una nota dal presidente della  Regione Augusto Rollandin.
"E’ con grande tristezza –
dice il Presidente Rollandin - che abbiamo appreso la notizia della morte di Rudy Rivelli, valido forestale, conosciuto da tutti come grande appassionato di sci alpinismo e da anni qualificato esperto nello studio e nell’osservazione del gipeto. Alla moglie Manuela Grande e ai figli, va il nostro pensiero e a loro siamo vicini in questo difficile momento".
Al messaggio di Rollandin si unisce anche il Presidente del Consiglio Valle, Alberto Cerise.
“Negli anni in cui sono stato alla direzione del Corpo forestale valdostano -  sottolinea Cerise -, ho avuto modo di apprezzarne le grandi qualità, umane  e  professionali, unite alla sua passione per la natura montana e la fotografia. Lo ricordiamo con grande stima e a sua moglie Manuela, ai suoi figli e a tutta  la sua famiglia vanno la nostra vicinanza e il nostro pensiero affettuoso.”
Increduli e sgomenti i colleghi che non riescono a capacitarsi della terribile disgrazia.

Chi era Rivelli
Rudy Rivelli era stato assunto presso il Corpo forestale della Valle d’Aosta il 1° febbraio 1994 ed era stato assegnato alla Stazione forestale di Pré-Saint-Didier, dove ha sempre prestato servizio, fatta eccezione per l’ultimo periodo nel quale era temporaneamente alla Stazione forestale di Villeneuve.
Sposato, con due figli di 10 e 6 anni, dal 1° febbraio 2011 avrebbe svolto le mansioni di Sovrintendente forestale.

I funerali
Da questo pomeriggio alle 16 presso la stazione forestale di Pré-Saint-Didier sarà allestita la camera ardente mentre il rosario sarà recitato questa sera alle ore 20.30. I Funerali si terranno domani, sabato 29 gennaio alle ore 14.30 con partenza dalla Stazione Forestale di Pré-Saint-Didier e si svolgeranno presso la Chiesa di Pré-Saint-Didier. Rivelli verrà poi sepolto a La Salle.
 

di Cristina Porta

28/01/2011








#celtica2014: tutta l'energia dei concerti nel cuore pulsante del Festival

I concerti sotto il grande palco tra muri di musica, l'inno delle nazioni celtiche Greenland, il selfie di massa, i colori, l'energia, il grande pubblico, la forza del popolo celtico che si riunisce del bosco del Peuterey, in Val Veny, a Courmayeur.

Il popolo di Celtica torna a popolare il Bosco del Peuterey - Ph. Laura Greco

E' un popolo forte, sincero,appassionato, bello ed energico quelle che abita in questi giorni i boschi ai piedi del Monte Bianco. Un popolo che ama la musica, i giochi, la lotta, le prove di forza e soprattutto stare insieme.

Celtica 2014, un popolo sorridente di volontari al lavoro da mesi

Siamo alle ultime battute, ultimi dettagli. Il Bosco del Peuterey che ospiterà la 18esima edizione di Celtica VdA è un formicolare di persone che lavorano sodo, ma sorridenti e pronti ad ospitare i migliaia di appassionati.

Città Tempo Min Max Vento
Aosta poco nuvoloso 15° 27° Vento di Ponente, debole
Courmayeur nuvoloso 11° 19° Vento di Ponente, moderato
Pont-Saint-Martin nuvoloso rovesci moderati 16° 24° Vento di Mezzogiorno, debole
Saint-Vincent poco nuvoloso temporali deboli 15° 25° Vento di Mezzogiorno, debole
Chaima per la tua pubblicità

Il giornale

La redazione
Contatti

P.iva 01022690075